Navigazione contenuti

Contenuti del sito

ANDREA MONTEMURRO " NO ALLA MAGLIA VERDE "

Immagine dell'articolo

Il Consigliere Federale Andrea Montemurro, attuale Presidente del calcio a 5 italiano, dalle pagine della sua pagina Facebook rilascia una dichiarazione diretta contro l'utilizzo della maglia verde nella gara di sabato tra Italia e Grecia :

"Forza AZZURRI !

Ho sempre urlato così fin da quando ancora bambino mi perdevo sognante davanti alle magie del mondiale 1982 di Paolo Rossi e compagni. L’Italia è AZZURRA da sempre! La maglia AZZURRA è la nostra storia, la nostra cultura e la nostra tradizione calcistica. In questo momento di grande frammentazione politica, la maglia AZZURRA resta un valore e una certezza che unisce tutti gli italiani.
Facciamo una prova: ai Mondiali del 2006 il telecronista urló “Il cielo è azzurro sopra Berlino!. Chi lo ricorda ancora con i brividi ?

Le polemiche, ovviamente, non servono e non fanno bene a nessuno, quindi lungi da me il desiderio di farne una in vista di una gara della nostra nazionale di calcio, ma sicuramente sabato sera, la "nostra" maglia azzurra e il "nostro" meraviglioso scudetto tricolore mi mancheranno molto . Forza Azzurri !!! "

10/10/2019

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

28 FEB 2020

INTELLIGENZA ARTIFICIALE: ACCORDO TRA BAMBINO GESU' E IBM

L’obiettivo finale è sviluppare un database in grado di integrare informazioni genomiche, cliniche, di laboratorio e di imaging anonimizzate con l’Intelligenza Artificiale

28 FEB 2020

TORNANO PABLO E PEDRO

Festeggiano 25 anni di carriera con un nuovo spettacolo "Nozze di Coccio" dal 4 marzo al 5 aprile al Teatro Tirso de Molina

27 FEB 2020

SCUOLA CLUSONE. TEST SCANDALO PRESTO IN PROCURA

La decisione della Presidente di ACMID

27 FEB 2020

ZEQUILA E LA SUA STORIA CON ADRIANA...

In diretta Tv resa nota la relazione con la showgirl

27 FEB 2020

BAMBINO GESU’: AL VIA PROGETTO DI FORMAZIONE PEDIATRICA IN PARAGUAY E EL SALVADOR

Siglato ieri l'accordo di collaborazione

26 FEB 2020

GIOVANI SEMPRE PIU' LONTANI DA POLITICA E RELIGIONE

I risultati di uno studio dell'Eurispes