Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

UNA TRAGEDIA CHIAMATA CONCORDIA

Immagine dell'articolo

Il 13 gennaio 2012 la nave da crociera 'Concordia' dopo aver urtato degli scogli davanti all’isola del Giglio cominciò ad imbarcare acqua per poi affondare. Furono Ben 32 le vittime di quella terribile tragedia, fra le 4.229 persone a bordo.

La nave da crociera era salpata dal porto di Civitavecchia e viaggiava in direzione di  Savona lungo il percorso programmato della crociera "Profumo d'agrumi", quando alle 21:45 di quella sera ha urtato un gruppo di scogli nei pressi dell'Isola del Giglio, inclinandosi su un lato. 

I soccorsi in un primo momento sono stati ritardati dall’irresponsabilità del comandante della nave che invece di coordinare le operazioni di sbarco si diede alla fuga, lasciando a pochi “eroi” del suo equipaggio il gravoso compito di portare in salvo i passeggeri confusi e spaventati

Il comandante della nave, Francesco Schettino, è stato condannato in via definitiva a 16 anni di reclusione. 

 

13/01/2022

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

22 MAG 2022

NUOTO NUOVO RECORD MONDIALE AI CAMPIONATI AUSTRALIANI 2022

Ariarne Titmus sigla il nuovo record del mondo nei 400 stile libero

22 MAG 2022

BOLOGNA - CAPO NORD IN BICI: L’IMPRESA DI 32 CICLISTI

La folta comitiva, con la loro impresa, desidera lanciare un messaggio di pace.

21 MAG 2022

“DISAGIO GIOVANILE. BABY GANG, BULLISMO, DROGA, DIPENDENZE PATOLOGICHE, IDENTITÀ”

Tavola rotonda sul tema a Macerata

21 MAG 2022

‘MOVIELAND PRIDE’: AL VIA LA PRIMA EDIZIONE

L’evento, dedicato al rispetto e all’unicità dell’individuo, porterà a realizzare progetti scolastici contro il bullismo.

20 MAG 2022

TOP GUN: MAVERICK

Il nuovo film di Tom Cruise

20 MAG 2022

MILANO: ‘BABY GANG’ RINVIATO A GIUDIZIO PER RAPINA

Udienza fissata al 18 ottobre per il rapper, due colleghi e un albanese.