Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

IL MISTERO DELLA LAUREA MANCATA: GIULIA E FILIPPO, LA SCOMPARSA CHE SCONVOLGE VIGONOVO

Immagine dell'articolo

È un enigma che tiene col fiato sospeso l'intera comunità di Vigonovo: la scomparsa di Giulia Cecchettin, ventiduenne promettente di Vigonovo, e del suo ex fidanzato Filippo Turetta, coetaneo padovano. Cinque giorni sono trascorsi da quel sabato misterioso, e le ricerche si estendono ora fino all'Austria, seguendo la traccia dell'auto di Filippo registrata nel Bellunese in direzione Dobbiaco.

Oggi, Giulia avrebbe dovuto festeggiare la laurea in Ingegneria Biomedica, un traguardo che rappresentava il distacco totale da Filippo. Un distacco che sembra essere la chiave di questa vicenda intricata.

Giulia, appassionata di fumetti, aveva deciso di trasferirsi a Reggio Emilia per seguire la sua passione. Una scelta che Filippo, evidentemente, non accettava di buon grado. Secondo i parenti della giovane, l'ex fidanzato non voleva vederla laureata, temendo che ciò avrebbe significato un allontanamento definitivo.

Le ultime tracce dei due ragazzi li vedono insieme sabato pomeriggio, nel centro commerciale "Nave de Vero" di Marghera, dove Giulia stava cercando un paio di scarpe per la sua laurea. Successivamente, hanno cenato al Mc Donald's. L'ultimo messaggio di Giulia alla sorella è stato inviato alle 22:43. Dopo di ciò, le tracce si perdono, e l'auto di Filippo viene rilevata in varie località, compresa l'Austria.

Le famiglie, preoccupate e in cerca di risposte, avanzano le prime ipotesi sulla scomparsa. Lo zio materno di Giulia, Andrea Camerotto, sostiene che Filippo potrebbe aver impedito la laurea per paura di perderla. Una versione confermata anche da Elisa, zia di Giulia, che afferma: "Filippo non era contento che Giulia si laureasse perché temeva che si potesse allontanare da lui".

Le ricerche, coordinate dalla prefettura di Venezia, coinvolgono anche sommozzatori nel Brenta, senza tralasciare nessuna possibilità. Inoltre, nel tentativo di svelare il mistero, i carabinieri si concentrano sull'area di Fossò, dove sono state rinvenute tracce di sangue lunedì mattina. Sono in corso analisi per determinare se il sangue appartenga a Giulia o Filippo.

La sorella di Giulia, Elena Cecchettin, respinge l'ipotesi che Giulia avesse paura di Filippo, affermando che non sarebbe mai uscita da sola con lui se fosse stato il caso. Tuttavia, ammette che il comportamento possessivo di Filippo era fonte di disagio per Giulia, specialmente dopo la fine della relazione.

Le famiglie dei giovani sono state convocate in caserma, dove i computer dei due sono stati analizzati alla ricerca di eventuali indizi utili. La speranza di trovarli sani e salvi alimenta la comunità, mentre l'incertezza si fa sempre più insostenibile. Vigonovo attende con ansia di apprendere il destino di Giulia e Filippo, nella speranza che la verità emerga presto da questo mistero avvolto nel silenzio.

16/11/2023

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

13 APR 2024

NUOVE LEGGI SULLA CYBER SICUREZZA

Cosa Cambia per i Giornalisti e la Diffusione di Informazioni Illecite

12 APR 2024

LA VIA LATTEA NELLA DEA NUT DELL'ANTICO EGITTO

Il misterioso Segreto Celeste

11 APR 2024

ALLA ROMA IL DERBY DELLA CAPITALE

Tra calcio polemiche

11 APR 2024

LA MAXI TOVAGLIA E L'INVITO ALLA SOLIDARIETA' E ALLA CONDIVISIONE DEI GIOVANI TRIESTINI

Giovani di Trieste si uniscono per condividere cibo e solidarietà

11 APR 2024

IDEE REGALO ANNIVERSARIO FIDANZAMENTO: SORPRENDI LA TUA PARTNER

IDEE REGALO ANNIVERSARIO FIDANZAMENTO: SORPRENDI LA TUA PARTNER

10 APR 2024

STORICA DECISIONE DI WORLD ATHLETICS

Premi in Denaro per i Campioni Olimpici