Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

MONDIALE DI QATAR : CRESCONO LE POLEMICHE

Immagine dell'articolo

Continuano le polemiche durante il mondiale di calcio in Qatar, infatti, oggi pomeriggio la nazionale tedesca ha scelto di effettuare la foto di rito pre gara, coprendo con la mano la bocca dei ogni singolo giocatore. In tal senso l'allenatore della nazionale tedesca ha dichiarato durante la conferenza stampa: " La FIFA vuole tapparci la bocca". Parole pesantissime che legate ad altri episodi di protesta accaduti in questi primi giorni di gare, stanno alimentando un vero fuoco di proteste da tutto il mondo, per un mondiale che rischia di diventare un territorio minato in termini di diritti civili. Certamente, aver attribuito questo mondiale al Qatar ha danneggiato enormemente la FIFA in termini di credibilità generale per una manifestazione che continua a far discutere soprattutto fuori dal campo.

23/11/2022

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

28 NOV 2022

PRESENTATA L'APP BONELLI DIGITAL CLASSIC

Da dicembre su abbonamento saranno disponibili in forma digitale i fumetti di Sergio Bonelli Editor

28 NOV 2022

MARCO BELLAVIA: IL SUO CUORE BATTE PER PAMELA PRATI

L’ex concorrente del Grande Fratello Vip ha ufficializzato l’inizio della relazione con la showgirl.

27 NOV 2022

VOLSKWAGEN: ADDIO ‘GOLF’ E ‘POLO’

La casa automobilistica tedesca smetterà di produrre due iconici modelli, uno famoso in America Latina e l’altro in Europa.

27 NOV 2022

ROMA MUSIC FESTIVAL :DOMANI LE SEMIFINALI NAZIONALI

Domani sera le Semifinali Nazionali del Roma Music Festival 2022

26 NOV 2022

TWITTER: BADGE BLU, ORO E GRIGIO

I tre colori sono aiuteranno ad identificare la tipologia di account.

25 NOV 2022

CONCORSI FORMEZ PA

Due concorsi per il reclutamento di 50 tra diplomati e laureati da assumere a tempo indeterminato