Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

NEURALINK DI MUSK, UN PASSO AVANTI VERSO LA CONNESSIONE MENTE-MACCHINA: PRIMI RISULTATI PROMETTENTI

Immagine dell'articolo

Il magnate Elon Musk ha annunciato recentemente un importante traguardo raggiunto dalla sua startup Neuralink: l'installazione del primo impianto cerebrale su un essere umano, con risultati iniziali definiti "promettenti". Fondata nel 2016, Neuralink si propone di creare canali di comunicazione diretta tra il cervello e i computer, con l'obiettivo di potenziare le capacità umane e trattare disturbi neurologici come la SLA e il Parkinson.

Musk ha condiviso la notizia attraverso un post su X, ex Twitter, dichiarando che il paziente sottoposto all'intervento si sta riprendendo bene. I risultati iniziali mostrano una rilevante attivazione dei picchi neuronali, aprendo la strada a nuove possibilità nel campo della neurotecnologia.

La tecnologia di Neuralink si basa su un dispositivo denominato "Link", dalle dimensioni di cinque monete impilate, che viene impiantato nel cervello umano attraverso un intervento chirurgico invasivo. Nonostante la procedura complessa, Musk ha sottolineato che i risultati finora ottenuti sono incoraggianti.

La startup ha ottenuto l'approvazione delle autorità di regolamentazione statunitensi lo scorso anno per testare i suoi impianti cerebrali sugli esseri umani. Neuralink ha chiuso il 2023 con oltre 400 dipendenti e una raccolta di fondi di 363 milioni di dollari, sottolineando l'interesse e il sostegno crescenti per la sua missione.

Tuttavia, Musk non è l'unico ad affacciarsi su questa frontiera della ricerca, ufficialmente nota come "interfaccia cervello-macchina" o "cervello-computer". Il magnate ha persino considerato una collaborazione con la società australiana Synchron, specializzata in impianti neurali, per un potenziale investimento. A differenza del Link di Neuralink, l'approccio di Synchron non richiede il taglio del cranio per l'installazione del dispositivo.

L'impianto cerebrale rappresenta una delle innovazioni più avanzate nel campo della neurotecnologia e potrebbe aprire la strada a una nuova era di connessione tra uomo e intelligenza artificiale. Mentre il mondo scientifico resta attento ai progressi di Neuralink, è chiaro che stiamo assistendo a un momento cruciale nella ricerca delle potenzialità della mente umana e della sua connessione con la tecnologia.

31/01/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

28 FEB 2024

LA FORMULA 1 RIPARTE CON IL GRAN PREMIO DEL BAHRAIN

Inizia la lotta per il titolo mondiale

28 FEB 2024

LA FIGLIA DI OBAMA DIVENTA MALIA ANN

Una Nuova Identità nel Mondo del Cinema

28 FEB 2024

CONTINUARE A SOGNARE CON "FAVOLE 2.0" IL NUOVO LIBRO DI FRANCESCA GIACOMELLO

CONTINUARE A SOGNARE CON "FAVOLE 2.0" IL NUOVO LIBRO DI FRANCESCA GIACOMELLO

27 FEB 2024

I SOCIAL NETWORK E LA GENERAZIONE "CAVIA"

Fedez Parla ai Giovani

27 FEB 2024

ACCESSORI: IL TOCCO ESAGERATO PER UN LOOK MINIMALISTA

una tendenza che emerge dalle passerelle della Milano Fashion&Jewels

26 FEB 2024

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANNA PAPPALETTERA

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANNA PAPPALETTERA