Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LA FINALE DI CONFERENCE LEAGUE

Immagine dell'articolo

La data da segnare sul calendario è il 25 maggio, ore 21, stadio Arena Kombetare, Tirana. Queste sono le coordinate spazio-temporali di quando e dove si disputerà la Finale della prima edizione dell’Europa Conference League.

Le squadre che si contenderanno il titolo sono la Roma ed il Feyenoord. La squadra di mister Slot approda in finale dopo un percorso abbastanza lineare. Negli ottavi di finale il Feyenoord ha incontrato il Partizan Belgrado, ai quali ha inflitto ben 8 goal tra andata e ritorno e si è guadagnato l’accesso ai quarti di finale dove ha affrontato lo Slavia Praga, con i quali gli Olandesi hanno avuto qualche difficoltà in più ma nulla che non gli ha permesso di accedere alla semifinale

La semifinale è contro un Marsiglia decisamente al di sotto delle aspettative ed il passaggio in finale diventa finalmente realtà. Dall’altra parte del tabellone invece, contro tutti i pronostici, c’è la Roma.

La squadra di Josè Mourinho ha affrontato un percorso europeo davvero tortuoso per arrivare in finale, durante una stagione che già di per sé non è stata facilissima. Per i giallorossi il percorso è iniziato ad agosto, quando si sono dovuti guadagnare l’accesso alla Conference League attraverso le qualificazioni. La vittoria alle spese del Trabzonspor ha regalato alla Roma l’accesso ai gironi e se sembrava che da quel momento il percorso della squadra potesse essere più tranquillo, non sapevano che cosa li aspettava.

Celebre per sempre negli annali dei tifosi romanisti la sconfitta con il Bodo Glimt per 6-1, ostica da mandare giù e ancora di più quando al ritorno in casa la Roma non è riuscita a recuperare la figura fatta all’andata ed è condannata a passare da seconda nel girone. Agli ottavi di finale la Roma ha incontrato il Vitesse, che è riuscito a sconfiggere senza destare troppo frastuono. E se una volta arrivati ai quarti di finale i giallorossi pensavano che l’incubo del Bodo fosse lontano non era così, perché la sfida che gli avrebbe permesso di raggiungere la semifinale era proprio con il Bodo, di nuovo.

La partita di andata sembra l’ennesima copia delle partite del girone e con un altro 2-1 la squadra norvegese arriva a quota 10 goal segnati contro la Roma. Tuttavia al ritorno le cose finalmente sembrano prendere un’altra piega e con una tripletta firmata da Nicolò Zaniolo la Roma riesce a vincere l’unica partita che alla fine contava davvero. La semifinale con il Leicester è solo un passaggio obbligato, i giocatori, il mister ed i tifosi, vera anima di questa squadra, sanno che la finale è nelle loro corde. E quella sensazione si rivela vera. La Finale sarà Roma- Feyenoord e che vinca la migliore.

07/05/2022

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

22 MAG 2022

BOLOGNA - CAPO NORD IN BICI: L’IMPRESA DI 32 CICLISTI

La folta comitiva, con la loro impresa, desidera lanciare un messaggio di pace.

21 MAG 2022

“DISAGIO GIOVANILE. BABY GANG, BULLISMO, DROGA, DIPENDENZE PATOLOGICHE, IDENTITÀ”

Tavola rotonda sul tema a Macerata

21 MAG 2022

‘MOVIELAND PRIDE’: AL VIA LA PRIMA EDIZIONE

L’evento, dedicato al rispetto e all’unicità dell’individuo, porterà a realizzare progetti scolastici contro il bullismo.

20 MAG 2022

TOP GUN: MAVERICK

Il nuovo film di Tom Cruise

20 MAG 2022

MILANO: ‘BABY GANG’ RINVIATO A GIUDIZIO PER RAPINA

Udienza fissata al 18 ottobre per il rapper, due colleghi e un albanese.

19 MAG 2022

IL 51% DEI QUINDICENNI E' INCAPACE DI COMPRENDERE UN TESTO SCRITTO

Save the Children Italia lancia un'allarme sulla dispersione scolastica