Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LA NIKKEI 225, HA RIVELATO QUANTO COSTA MEDIAMENTE UN iPHONE

Immagine dell'articolo

Da qualche settimana, tutta la nuova gamma degli iPhone: Mini, 12, Pro e Pro Max lanciata sul mercato, ha raggiunto i risultati sperati dalla Apple, in quanto avendo migliorato decisamente tutte le prestazioni dei suoi dispostivi, compreso il comparto fotografico, ciò ha favorito l’incremento delle vendite toccando livelli da record. Come è logico prevedere, tutte le migliorie apportate hanno influito sulla crescita dei costi che la Apple ha dovuto sostenere per la produzione. Ma in realtà, a quanto ammonta il costo reale per ogni dispositivo? La risposta arriva dalla Nikkei 225, l’indice azionario della borsa di Tokyo, che ha reso noto il prezzo unitario effettivo per la produzione dei dispositivi iPhone, che però non ha incluso gli oneri che riguardano la ricerca e lo sviluppo del software. La Nikkei ritiene che il costo non sia fisso ma cambi a seconda del modello preso in esame. Infatti, l’indice azionario della borsa di Tokyo ha calcolato che, ogni iPhone costerebbe intorno ai quattrocento euro, in quanto la Apple acquisterebbe le varie componenti da aziende diverse. La Samsung e la Lg fornirebbero i display e le memorie, la Sony gli elementi della fotocamera; a questi bisogna aggiungere le altre aziende che si occupano del modem 5G, delle oltre 1600 componenti della scheda madre e seppur in minima parte, anche la manodopera cinese a cui viene affidato l’assemblaggio, va ad influire sul costo finale

26/11/2020

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

21 GEN 2021

DA "LA VITA E' BELLA" AD UN CALL CENTER

La vita di Giorgio Cantarini

21 GEN 2021

LUPIN DA RECORD

Omar Sy fa volare la serie su Netflix

20 GEN 2021

RAPPORTO GIOVANI 2020

Uno sguardo sulla condizione giovanile in Italia

20 GEN 2021

AMAZON CERCA TE!

1.100 posti di lavoro in Italia

20 GEN 2021

ECCESSO MILEY

Rivelazione hot dell'ex star Disney

19 GEN 2021

ZONA GIALLA, ARANCIONE E ROSSA: COSA SI PUÒ FARE?

Le novità contenute del decreto legge e nel dpcm del 14 gennaio