Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

LA SCUOLA MARCONI PIERALISI DI JESI ALL'AVANGUARDIA: ORA SI STUDIA INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Immagine dell'articolo

La scuola superiore "Marconi Pieralisi" di Jesi, in provincia di Ancona, sta facendo la differenza nel mondo dell'istruzione introducendo una materia pionieristica: l'Intelligenza Artificiale. Questa mossa audace, prima delle Marche e tra le prime in Italia, ha attirato l'attenzione nazionale poiché la disciplina non è più solo un progetto volontario, ma un insegnamento ufficiale nell'Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni.

L'insegnamento dell'Intelligenza Artificiale non è più relegato a semplici progetti, ma è diventato parte integrante dell'orario delle lezioni per le classi quarte e quinte, con un'ora dedicata a questa disciplina ogni settimana. Il coordinatore del Dipartimento di Informatica, Marcello Pigini, spiega che l'obiettivo è fornire agli studenti una preparazione avanzata sulle tecnologie emergenti e le loro applicazioni, preparandoli per il mondo del lavoro che richiede sempre più competenze in questo settore.

L'Intelligenza Artificiale, o IA, è una disciplina sempre più richiesta nel mondo del lavoro, anche nel territorio circostante la scuola Marconi Pieralisi. La decisione di introdurla come disciplina autonoma è un passo avanti per offrire agli studenti la possibilità di ampliare il loro bagaglio culturale e le opportunità di carriera future.

Tuttavia, l'introduzione dell'Intelligenza Artificiale nelle scuole non è priva di controversie. Un sondaggio condotto da Swg su un campione di 600 insegnanti italiani, presentato dal sindacato Gilda, rivela opinioni contrastanti sulla materia. Il 52% degli insegnanti, soprattutto tra coloro sopra i 55 anni, si mostra contrario all'utilizzo dell'IA, mentre il 48%, principalmente tra gli under 35, è favorevole. L'indagine mette in luce come i docenti vedano l'IA come un'utile risorsa per la burocrazia scolastica, i programmi didattici e la formazione degli insegnanti.

Mentre alcuni insegnanti esprimono ottimismo sulle potenzialità dell'IA, altri sono più cauti e vedono più rischi che opportunità nell'integrazione di questa tecnologia nelle aule scolastiche. Il dibattito sull'uso dell'IA nell'istruzione è aperto, ma la scuola Marconi Pieralisi è senza dubbio all'avanguardia, guidando i ragazzi verso un futuro in cui l'Intelligenza Artificiale sarà parte integrante delle loro vite.

01/02/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

28 FEB 2024

LA FORMULA 1 RIPARTE CON IL GRAN PREMIO DEL BAHRAIN

Inizia la lotta per il titolo mondiale

28 FEB 2024

LA FIGLIA DI OBAMA DIVENTA MALIA ANN

Una Nuova Identità nel Mondo del Cinema

28 FEB 2024

CONTINUARE A SOGNARE CON "FAVOLE 2.0" IL NUOVO LIBRO DI FRANCESCA GIACOMELLO

CONTINUARE A SOGNARE CON "FAVOLE 2.0" IL NUOVO LIBRO DI FRANCESCA GIACOMELLO

27 FEB 2024

I SOCIAL NETWORK E LA GENERAZIONE "CAVIA"

Fedez Parla ai Giovani

27 FEB 2024

ACCESSORI: IL TOCCO ESAGERATO PER UN LOOK MINIMALISTA

una tendenza che emerge dalle passerelle della Milano Fashion&Jewels

26 FEB 2024

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANNA PAPPALETTERA

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANNA PAPPALETTERA