Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

PRIORITÀ DEI GIOVANI: IL LAVORO ALL' OTTAVO POSTO

Immagine dell'articolo

Nella scala di priorità dei giovani italiani, il lavoro si trova all'ottavo posto, affiancato alla fedeltà. Questo è quanto emerge dal recente Report FragilItalia "I giovani e il lavoro", frutto della collaborazione tra Area Studi Legacoop e Ipsos, che ha analizzato le prospettive e le preoccupazioni dei giovani italiani dai 18 ai 34 anni.

I dati raccolti indicano che per gli under 35, il lavoro non è solamente una questione di sussistenza, ma piuttosto una fonte di reddito primaria (41%), un diritto (39%), e un modo per affermare la propria indipendenza (38%) e dignità (32%). Inoltre, il lavoro è considerato un pilastro fondamentale per costruirsi una posizione sociale (30%). Tuttavia, non mancano le preoccupazioni: il 40% teme di essere sfruttato, mentre il 28% si preoccupa di perdere tempo per sé e il 24% lamenta gli orari di lavoro.

Il presidente di Legacoop, Simone Gamberini, commenta che l'esperienza della pandemia ha spinto molti a riflettere sulle priorità della propria vita, spostando l'attenzione su valori come la famiglia, la sostenibilità e la tecnologia. In questo contesto, l'impresa cooperativa si presenta come un modello allineato a questi valori, con un approccio imprenditoriale democratico, sostenibile e partecipativo.

Interessante notare anche le preferenze dei giovani riguardo alla forma di retribuzione: il 30% preferisce una base fissa con una componente variabile legata ai risultati, mentre il 26% opta per uno stipendio fisso integrato da forme di welfare aziendale. La flessibilità degli orari è un altro elemento chiave, con il 62% dei giovani che preferisce un lavoro con orari flessibili e la possibilità di smart working.

Questi dati riflettono una generazione che cerca un equilibrio tra sicurezza economica e flessibilità lavorativa, dove il lavoro è visto non solo come un mezzo di sostentamento, ma anche come un'espressione di identità e indipendenza. La sfida per il futuro sarà quella di creare un ambiente lavorativo che risponda a queste esigenze, garantendo al contempo stabilità e opportunità di crescita professionale per i giovani.

30/04/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

24 GIU 2024

EUROPEI DI CALCIO 2024

Sfida Cruciale per l’Italia di Spalletti contro la Croazia

24 GIU 2024

GIOVANI: BOOM DI INFEZIONI SESSUALI IN ITALIA

Allarme IST tra i Giovani

23 GIU 2024

SERGIO MATTARELLA E I 160 ANNI DELLA CROCE ROSSA

Un Inno al Volontariato e alla Solidarietà

21 GIU 2024

MATURITÀ 2024: PRONTI PER GLI ORALI?

Ecco cosa aspettarsi

21 GIU 2024

“ITALIA: COSÌ NO”

Europee: la nazionale italiana sconfitta dalla spagna

20 GIU 2024

SPALLETTI E GLI AZZURRI SFIDANO LA SPAGNA PER MOSTRARE IL LORO VALORE

Notte prima degli esami anche nel calcio