Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

ATLETI O CRICETI? 24 DI CORSA SENZA SOSTA

Immagine dell'articolo

“Impossible Target” si legge nel gonfiabile posto sul traguardo. Quasi a voler sfidare e sbeffeggiare   i cento gloriosi atleti, che sono arrivati fino in fondo alla 24 ore di corsa ininterrotta organizzata dal campione Simone Leo.

Eppure lui ce l’ha fatta, l’inossidabile podista Andrea Tiozzo, che a quarant’anni suonati ancora da compiere mette a segno una nuova, leggendaria impresa sportiva.

Correre per un giorno intero senza fermarsi, né dormire, in un percorso detto “corsa a criceto” che prevede la ripetizione dello stesso circuito, lungo un chilometro, all’interno del campo sportivo di Cinisello Balsamo, pista d’atletica compresa, più e più volte fino allo scoccare delle 24 ore consecutive.

Del resto l’atleta mortarese, che non è difficile incrociare per le vie di Mortara al mattino presto, per il quotidiano, durissimo allenamento, prima di cominciare la sua “vera” giornata, quella lavorativa, non è nuovo a imprese di questo tipo.

Durante il primo lockdown, infatti, Andrea Tiozzo non è rimasto certo fermo, anzi. Dalla cucina alla camera da letto per migliaia di volte fino a coprire gli oltre 42 chilometri della corsa. Poi, con la possibilità di tornare a correre all’aperto, la lenta ripresa dell’attività che lui predilige, fino all’impresa podistica delle 24 ore.

C’è stato un momento in cui ha pensato di mollare? “No - svela Andrea Tiozzo- ma tra le 7 e le 8 del mattino è stata l’ora più lunga. Umido, freddo, aveva anche piovuto. Allora vai di caffè e gel di carboidrati al box. Gara perfetta, non potevo chiedere di più a me stesso”.

Pur in un contesto amatoriale, l’attenzione deve essere maniacale. “E’ importante non cambiare i propri ritmi e le proprie abitudini - è il consiglio a chi volesse cimentarsi nelle corse a lunga distanza, soprattutto quelle alimentari. Infine, è importante non stressare il proprio corpo. A differenza dei professionisti, poi, in questo genere di imprese non abbiamo a disposizione né il fisioterapista, né il dietista”.

07/06/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

16 GIU 2021

VACCINI: RISCHIO MIOCARDITE NEI GIOVANI

La rivelazione di uno studio scientifico

16 GIU 2021

J LO E BEN AFFLECK: DI NUOVO INSIEME

Dopo mesi di smentite, i due non si nascondono più. Durante una cena, si baciano in pubblico.

16 GIU 2021

MATURITA' UNA GRANDE PROVA SOLO ORALE

Al via gli esami con alcune importanti novità dovute al Covid

15 GIU 2021

BASTA CON FAST&FURIOUS

Possibile fine per la saga?

15 GIU 2021

MICHELLE, UNA NONNA COMMOSSA

Davanti a sua figlia scoppia a piangere...

15 GIU 2021

CONCORSO VIGILI DEL FUOCO: N. 314 ISPETTORI ANTINCENDI

Per poter partecipare al concorso per Vigili del Fuoco, è necessaria la laurea nell’ambito di ingegneria o architettura.