Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

SCONTRI TRA ULTRÀ MILANISTI E DEL PSG: UN TIFOSO ACCOLTELLATO E DIVERSI FERITI

Immagine dell'articolo

Nella notte scorsa, una scena di violenza ha scosso le strade di Milano, gettando un'ombra di vergogna sul mondo del calcio e sulla città stessa. Gli scontri tra ultrà milanisti e tifosi del Paris Saint-Germain (PSG) hanno portato a un tifoso francese ferito gravemente da due coltellate e diversi altri feriti, tra cui poliziotti, in un susseguirsi di eventi che ha lasciato l'Italia incredula e triste.

 

La causa degli scontri sembra essere l'attesa sfida tra Milan e PSG in Champions League, che ha alimentato la rivalità tra le due fazioni di tifosi. La Curva Sud, nota per essere il gruppo di ultrà milanisti più caldo, sembra aver teso un agguato ai tifosi francesi fuori da un locale nei navigli poco dopo la mezzanotte. Testimoni oculari riferiscono che i tifosi rossoneri indossavano caschi, avevano il volto coperto e utilizzavano fumogeni, creando un clima di terrore.

 

La polizia e i carabinieri sono rapidamente intervenuti per cercare di riportare la calma. Tuttavia, il confronto tra le forze dell'ordine e gli ultras del PSG ha portato a ulteriori scontri, con un agente ferito da un coltello e l'arresto dell'aggressore. Un altro agente è stato colpito da un oggetto, subendo una ferita al labbro.

 

Ma la notte non si è fermata qui. Poco dopo l'una di notte, una lite tra tifosi del PSG e cittadini cinesi è scoppiata in via Paolo Sarpi, il cuore della Chinatown milanese. Fortunatamente, la situazione è stata risolta senza ulteriori incidenti, ma ha aggiunto un ulteriore capitolo a questa notte turbolenta. Verso le 2, gli agenti sono intervenuti in un ostello in via Regina Margherita, dove un giovane tifoso francese è stato ritrovato ferito alla testa, riferendo di essere stato aggredito nelle vicinanze della Darsena. Nonostante la ferita, il giovane è stato portato in ospedale in buone condizioni.

 

Questi incidenti sono un triste ricordo delle sfide che il calcio moderno deve ancora affrontare. Le rivalità tra tifoserie possono sfociare in violenza, mettendo a rischio vite umane e danneggiando l'immagine dello sport che amiamo. È essenziale che le autorità sportive, i club e le forze dell'ordine lavorino insieme per prevenire futuri episodi di violenza, proteggendo sia i tifosi che la reputazione del calcio.

 

La notte scorsa è stata una notte oscura per il calcio, ma speriamo che possa servire come punto di partenza per un cambio di atteggiamento e per una maggiore sicurezza negli eventi sportivi. Il calcio dovrebbe essere un'opportunità di gioia e celebrazione, non un'occasione per la violenza e il terrore.

 

Speriamo che la partita di questa sera possa essere un'occasione di unità e rivalità sportiva, piuttosto che di scontri e tragedie. Il calcio merita di più, e i tifosi meritano di vivere la loro passione in sicurezza.

07/11/2023

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

15 APR 2024

TORINO COMICS 2024

Un Concentrato di Passione e Innovazione

14 APR 2024

IL PRIMO MAGGIO AL CIRCO MASSIMO: NOEMI ED ERMAL META AL TIMONE DEL CONCERTONE

L'edizione del 2024 promette di essere indimenticabile

13 APR 2024

NUOVE LEGGI SULLA CYBER SICUREZZA

Cosa Cambia per i Giornalisti e la Diffusione di Informazioni Illecite

12 APR 2024

LA VIA LATTEA NELLA DEA NUT DELL'ANTICO EGITTO

Il misterioso Segreto Celeste

11 APR 2024

ALLA ROMA IL DERBY DELLA CAPITALE

Tra calcio polemiche

11 APR 2024

LA MAXI TOVAGLIA E L'INVITO ALLA SOLIDARIETA' E ALLA CONDIVISIONE DEI GIOVANI TRIESTINI

Giovani di Trieste si uniscono per condividere cibo e solidarietà