Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

ANNEGAMENTI ESTIVI: IL CODACONS PRESENTA IL DECALOGO DELLE REGOLE DI SICUREZZA DEL BAGNANTE

Immagine dell'articolo

Cronaca Como: secondo l’Oms la terza causa di morte nel mondo è l’annegamento nelle acque interne, fiumi, laghi, bacini artificiali.

Una vera e propria strage, le vittime sono sopratutto di sesso maschile, spesso giovani o giovanissimi.
Nel nostro Paese la fascia di età con un numero di decessi più alto è quella fra i 15 e i 19 anni.
Numeri agghiaccianti, che sottolineano la pericolosità della balneazione e che riportano all'attenzione comune la necessità del rispetto del decalogo delle 10 regole di sicurezza per il bagnante:

1) valutare le capacità natatorie in relazione alle condizioni climatiche (temperature, onde, vento), alle correnti e alle altezze (in caso di tuffo);

2) mai avventurarsi da soli lontano dalla riva;

3) prestare attenzione all'escursione termica all'ingresso in acqua;

4) non entrare in acqua se non in perfette condizioni di salute;

5) attendere tre ore dai pasti;

6) non forzare le proprie prestazioni fisiche;

7) non tuffarsi da mezzi di navigazione sia fermi che in movimento;

8) non avventurarsi in apnee e prestare attenzione all'iperventilazione;

9) non arrampicarsi sulle scogliere;

10) nuotare nelle apposite aree riservate ai bagnanti (se vi sono) e in ogni caso mantenersi a distanza di sicurezza dai natanti.

Il Codacons, per garantire la sicurezza nei mesi estivi, chiede ai Sindaci dei comuni attigui al Lago, l'emanazione di ordinanze urgenti per tutelare i cittadini meno avvezzi alla balneazione.
"Ogni bacino idrico può nascondere un pericolo se sottovalutato - commenta il Presidente del Codacons Marco Donzelli - La stagione estiva e la vacanza non sono una scusa per dimenticare le regole di sicurezza. E' opportuno nominare un responsabile comunale addetto alla sorveglianza dei punti più pericolosi per i bagnanti e aumentare la cartellonistica richiamante i pericoli, soprattutto nelle zone in cui si sono verificati in precedenza eventi spiacevoli".

di Mariella Belloni

10/06/2022

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

03 LUG 2022

"LA GUERRA CHE NON C'ERA" IL NUOVO LIBRO DI ANDREA MONTEMURRO

ANDREA MONTEMURRO CI RACCONTA LA GUERRA FREDDA ATTRAVERSO STORIE E ANEDDOTI

03 LUG 2022

SI REALIZZA IL SOGNO NBA PER 3 GIOVANI ITALIANI

SOGNO NBA PER TRE GIOCATORI ITALIANI

03 LUG 2022

WHATSAPP: AVATAR PER RISPONDERE ALLE VIDEOCHIAMATE

Al momento è solo un’indiscrezione ma, in futuro, sarà possibile creare un avatar che simulerà anche le espressioni degli utenti.

02 LUG 2022

È UN ITALIANO IL PRIMO LAUREATO DEL METAVERSO

Il venticinquenne toscano ha presentato una tesi sul Metaverso e ha discusso la laurea in due stanze: una fisica e l’altra virtuale.

02 LUG 2022

ARRIVA IL SUV TARGATO SMART

Arriva il nuovo Smart #1

01 LUG 2022

FIORI D’ARANCIO PER PAOLA TURCI E FRANCESCA PASCALE

Non chiamatelo matrimonio: per lo Stato italiano è solo un’unione civile, ma non per loro.