Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

TESINA IN SARDO DI 3/A MEDIA

Immagine dell'articolo

CAGLIARI - Gabriele Solinas, quattordici anni, è diventato un esempio per la sua generazione. Durante l'esame di terza media all'Istituto Alfieri di Cagliari, ha presentato una tesina in lingua sarda dal titolo audace: un manifesto contro l'invasione delle pale eoliche in Sardegna.

Una Voce per la Terra Sarda

Originario di Seneghe, un piccolo comune noto per le sue tradizioni, Gabriele ha sempre avuto a cuore le questioni ambientali e culturali della sua terra. Appassionato della lingua e della cultura sarda, ha deciso di esprimere il suo dissenso verso il proliferare delle pale eoliche che, secondo lui, stanno devastando l'ecosistema e il patrimonio archeologico dell'isola.

L'Energia del Vento: Beneficio o Danno?

Guidato dalla sua insegnante di tecnologia, Rina Pinna, che ha sempre incoraggiato i suoi studenti a esplorare le problematiche locali, Gabriele ha intrapreso una ricerca approfondita. "L'energia prodotta dalle pale eoliche non rimane a noi, ma viene venduta a prezzo maggiorato," spiega con una maturità sorprendente. "Più di tremila pale e migliaia di ettari di pannelli fotovoltaici stanno invadendo le nostre pianure e montagne, rischiando di provocare danni irreparabili all'ecosistema e ai siti archeologici."

Un Appello alla Responsabilità

Gabriele sottolinea come l'assalto delle multinazionali al mercato dell'energia rinnovabile stia portando via le terre e la bellezza dei luoghi sardi senza reali benefici per le comunità locali. "La transizione energetica è giusta e necessaria," afferma, "ma deve rispettare i posti e i popoli. Le nostre imprese non traggono alcun vantaggio economico, mentre le multinazionali guadagnano enormi profitti."

Giovani Protagonisti del Futuro

Con la sua tesina, Gabriele Solinas ha mostrato che i giovani possono essere protagonisti attivi nel dibattito sulle questioni ambientali e culturali. Ha utilizzato la lingua sarda per difendere la sua terra, un gesto che dimostra l'importanza di valorizzare le proprie radici mentre si affrontano le sfide globali.

La storia di Gabriele è un esempio di come i giovani possono fare la differenza. La sua passione per la sua isola e il coraggio di esprimere la sua opinione in un contesto formale come quello dell'esame di terza media ci ricordano che il futuro della Sardegna, e del mondo intero, dipende anche da voci giovani e coraggiose come la sua.

La tesina di Gabriele Solinas non è solo un esercizio scolastico, ma un richiamo potente alla responsabilità ambientale e alla giustizia sociale. La sua visione critica sull'energia eolica in Sardegna ci invita a riflettere su come le nostre scelte energetiche possano avere impatti profondi e duraturi sull'ambiente e sulla cultura locali.

26/06/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

11 LUG 2024

INTELLIGENZA ARTIFICIALE: IL 65% DEI GIOVANI USA CHATGPT PER STUDIARE E IL 60% DELLE AZIENDE PRONTE A UTILIZZARLA PER LE ASSUNZIONI

L'AI sta sempre più entrando nelle abitudini dei giovani

11 LUG 2024

SIRIA, GUERRE, PACE E GEOPOLITICA, INTERVISTA A MUHAMMAD NAJEM

“Muhammad Najem war reporter”

10 LUG 2024

IL POLITECNICO DI MILANO IN VETTA TRA LE UNIVERSITÀ EUROPEE

Un Traguardo per l'Italia

10 LUG 2024

RIVOLUZIONE A SCUOLA: STOP AI CELLULARI, ANCHE PER SCOPI DIDATTICI

Il Ministro Valditara ha firmato una circolare

08 LUG 2024

YOUTUBE SFRUTTA L'IA PER ELIMINARE LA MUSICA SENZA LICENZA DAI VIDEO

Un passo avanti per la tutela del copyright musicale

08 LUG 2024

“MILAN: ECCO FONSECA”

Con l'allenatore Paulo Fonseca è iniziata ufficialmente la nuova era del Milan