Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

8 MARZO: CELEBRANDO LA FORZA E LA STORIA DELLE DONNE

Immagine dell'articolo

Ogni anno, l'8 marzo, il mondo si unisce per celebrare la Giornata Internazionale della Donna. Ma perché proprio questa data? La risposta, intrisa di storia e di lotte, potrebbe sorprenderti.

Iniziamo con una leggenda che per anni ha circolato: l'incendio di una fabbrica a New York nel 1908 o 1910, che si dice abbia provocato la morte di numerose operaie. Tuttavia, non ci sono prove storiche di questo tragico evento. La verità è legata a un altro incendio, avvenuto il 25 marzo 1911, negli stabilimenti della Triangle Shirtwaist Factory, dove oltre cento lavoratrici, principalmente immigrate, persero la vita in circostanze orribili, imprigionate dentro per impedire uno sciopero.

Ma quando esattamente ha preso forma la Giornata Internazionale della Donna? Le prime tracce risalgono al 1909, con un "Woman's Day" in America, e nel 1910 in Europa, soprattutto in ambienti socialisti.

La prima grande manifestazione di donne avvenne nel 1914 in Germania, per reclamare il diritto al voto. Seguirono altre proteste significative, come quella del 1917 a Pietroburgo, dove le operaie chiedevano il ritorno degli uomini dalla guerra e il pane per le loro famiglie. In Italia, il 1921 vide l'introduzione della Giornata dell'8 marzo da parte delle comuniste, ma durante il ventennio fascista fu bandita, per poi essere ripristinata dopo la liberazione nel 1945.

Gli anni '70 furono cruciali per l'esplosione del movimento femminista. Le donne lottarono per la parità salariale, il divorzio, la riforma del diritto di famiglia, la legalizzazione dell'aborto e la libertà sessuale. Il termine "femminismo" fu coniato nel 1837, sottolineando come il matrimonio borghese fosse un mezzo di oppressione.

Il riconoscimento ufficiale dell'8 marzo arrivò nel 1977 con l'istituzione della Giornata delle Nazioni Unite per i diritti delle Donne e per la pace internazionale. Ma la lotta non si fermò qui: negli anni '80 in Italia, lo stupro era considerato un reato contro la morale, non contro la persona, e solo nel 1996 questa visione cambiò.

Negli ultimi anni, il movimento "Non una di meno" ha ridato forza simbolica alla Giornata Internazionale della Donna, proclamando uno sciopero globale e manifestando contro la violenza di genere, il machismo e le diseguaglianze ancora presenti in molte società.

Così, mentre celebriamo l'8 marzo, riflettiamo sulla storia delle donne, sulle loro lotte e sulle sfide che ancora affrontiamo oggi. È un giorno per commemorare, ma anche per continuare la lotta per un futuro più equo e inclusivo per tutti.

08/03/2024

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

13 APR 2024

NUOVE LEGGI SULLA CYBER SICUREZZA

Cosa Cambia per i Giornalisti e la Diffusione di Informazioni Illecite

12 APR 2024

LA VIA LATTEA NELLA DEA NUT DELL'ANTICO EGITTO

Il misterioso Segreto Celeste

11 APR 2024

ALLA ROMA IL DERBY DELLA CAPITALE

Tra calcio polemiche

11 APR 2024

LA MAXI TOVAGLIA E L'INVITO ALLA SOLIDARIETA' E ALLA CONDIVISIONE DEI GIOVANI TRIESTINI

Giovani di Trieste si uniscono per condividere cibo e solidarietà

11 APR 2024

IDEE REGALO ANNIVERSARIO FIDANZAMENTO: SORPRENDI LA TUA PARTNER

IDEE REGALO ANNIVERSARIO FIDANZAMENTO: SORPRENDI LA TUA PARTNER

10 APR 2024

STORICA DECISIONE DI WORLD ATHLETICS

Premi in Denaro per i Campioni Olimpici