Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

GASSOSA AL CAFFE', SFIZIO DI CALABRIA

Immagine dell'articolo

I calabresi, più dei napoletani, impazziscono per il caffè . Non è un’eresia, altrimenti non si spiegherebbe il fatto che nella regione esistono da decenni grandi aziende produttrici di bevande gassate con quell’aroma inconfondibile: BrasilenaMoKa Drink, Caffè Siesta e Bibicaffè. Aziende che, dislocate tra le province di Catanzaro e Cosenza e Reggio Calabria, fanno concorrenza spietata a giganti del calibro della Coca Cola cedono inesorabilmente il passo a bottigliette o lattine, forse dal packaging un po’ retrò, ma che sanno di casa, capaci di rinfrescare d’estate e ottime anche nelle stagioni fredde come corroboranti.

In molte famiglie la bibita al caffè occupa un posto d’onore a tavola, preferita ai più blasonati concorrenti. Che, in questo caso, almeno in Calabria, non hanno davvero vita facile. La più antica, raccontano le cronache locali, è Bibicaffè: la produzione inizia nel lontano 1941, ma l’invenzione dell’innovativo nettare risalirebbe ai primi del secolo scorso. Prodotta nella città di Lamezia Terme dalla De Sarro & Torchia, vanta nel suo glorioso palmares anche dei riconoscimenti internazionali come l’European Award Gold Mercury del 1974 e il premio Italy Drink Come true Usa del 1994

La Brasilena, nata da una costola dell’azienda Acqua Calabria, è la più conosciuta, ha il dominio incontrastato sul versante ionico, ma la sua aura arriva in Puglia, Basilicata e SiciliaPer non parlare dell’export: copiose le richieste che arrivano dagli States o le casse che ogni giorno prendono le vie del Nord. In commercio da oltre 50 anni, è diventata anche ingrediente per cocktail di sicuro successo come il Black jelly Bean (sambuca con ghiaccio e Brasilena) o il Nero italiano (vodka con ghiaccio, Brasilena e panna facoltativa). Chi è venuto in Calabria o conosce un calabrese non può non averla assaggiata o solo averne sentito tessere le lodi.

Sul versante regionale opposto, regna la Moka Drink, prodotta e commercializzata dalla società Moka Drink srl negli stabilimenti di Dipignano in provincia di Cosenza.  La bibita analcolica ammalia per il suo caratteristico retrogusto di caramello e non ha conservanti. Nata nel secondo dopoguerra, attraverso l’infusione di differenti miscele di caffè, ha in comune con la big Coca Cola lo stesso colorante. Il resto è pura creatività made in Calabria. 

12/06/2021

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

28 LUG 2021

PARIS: "NON SONO INCINTA"

L'ereditiera fa chiarezza

27 LUG 2021

NUII CIOCCOLATO BIANCO CON CARAMELLO

Proviamo il NUII CIOCCOLATO CON CARAMELLO

27 LUG 2021

CONCORSO N. 120 POSTI COMMISSARI POLIZIA PENITENZIARIA

Il concorso è riservato ai laureati, con titolo ad indirizzo giuridico ed economico

27 LUG 2021

UN UOMO AL GUINZAGLIO PER LE VIE DI POSITANO

Ed è subito scattata la corsa a giocare i numeri al lotto

27 LUG 2021

MORGAN SI DA AL BALLO

Tutto pronto per il suo "debutto" il Rai

27 LUG 2021

I MANESKIN SI PRENDONO ROMA

Il gruppo si prende il Campidoglio