Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti. Cliccando su “Accetta”, proseguendo la navigazione, accedendo ad un’area del sito o selezionando un qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetta

Navigazione contenuti

Contenuti del sito

CITATA IN GIUDIZIO L’ATTRICE DI CIOCCIO, PER LE OFFESE A WALTER ZENGA

Immagine dell'articolo

Le dure parole usate dalla conduttrice, attrice ed ex Iena, Elena Di Cioccio, contro Walter Zenga, l’ex portiere della Nazionale e che per anni ha militato nell’Inter, non sono passate indifferenti, tanto che, la show girl ha ricevuto una denuncia per diffamazione.

La Di Cioccio, il 29 gennaio del 2021, sul suo profilo Twitter, che conta circa 26 mila follower, si è scagliata contro dell’ex numero uno nerazzurro, intervenuto negli studi del Grande Fratello Vip, per un incontro con il figlio Andrea Zenga, concorrente del reality.

L’attrice usò termini offensivi, scrivendo: “Zenga padre parla come un ‘bullo 16enne’ al figlio, che ormai è diventato adulto. Fai sc**fo come uomo e come padre, Vergognati…”solo per citarne alcuni. Zenga senior denunciò la donna e la Procura di Milano ha citato in giudizio la conduttrice tv e radiofonica. Il processo inizierà il prossimo 16 giugno

10/05/2022

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

22 MAG 2022

NUOTO NUOVO RECORD MONDIALE AI CAMPIONATI AUSTRALIANI 2022

Ariarne Titmus sigla il nuovo record del mondo nei 400 stile libero

22 MAG 2022

BOLOGNA - CAPO NORD IN BICI: L’IMPRESA DI 32 CICLISTI

La folta comitiva, con la loro impresa, desidera lanciare un messaggio di pace.

21 MAG 2022

“DISAGIO GIOVANILE. BABY GANG, BULLISMO, DROGA, DIPENDENZE PATOLOGICHE, IDENTITÀ”

Tavola rotonda sul tema a Macerata

21 MAG 2022

‘MOVIELAND PRIDE’: AL VIA LA PRIMA EDIZIONE

L’evento, dedicato al rispetto e all’unicità dell’individuo, porterà a realizzare progetti scolastici contro il bullismo.

20 MAG 2022

TOP GUN: MAVERICK

Il nuovo film di Tom Cruise

20 MAG 2022

MILANO: ‘BABY GANG’ RINVIATO A GIUDIZIO PER RAPINA

Udienza fissata al 18 ottobre per il rapper, due colleghi e un albanese.