Navigazione contenuti

Contenuti del sito

La Nuova Zelanda apre le porte in cerca di lavoratori

Immagine dell'articolo

Si apre una nuova opportunità per chi vuole fare una esperienza lavorativa all’estero e imparare l’iglese nella lontana Nuova Zelandia.

Infatti a causa dell’abbondanza di lavoro nel campo agricolo e la carenza di manodopera locale ha fatto si che l’accesso nel Paese a lavoratori stranieri sia più semplice e ridefinire la loro politica in temi di visti. Infatti il primo ministro Jacinda Ardern, afferma in merito che  “è necessario rendere più semplice l’accesso nel Paese a lavoratori stranieri per rispondere all’elevata domanda dell’industria dei kiwi. L'ultima cosa che vogliamo è che la frutta marcisca sugli alberi o sul terreno”. Questa occupazione stagionale è ben pagata, 16,5 dollari all'ora, e  il governo da la possibilità che i turisti possano lavorare anche senza che il visto venga aggiornato come lavorativo.

A Wellington si apre alla possibilità di aumentare il numero di datori di lavoro stagionali accreditati, così turisti e stranieri possono facilmenete pagarsi le proprie vacanze in Nuova Zelanda.

Inoltre dall'Italia il visto non è necessario se si intende rimanere non più di 90 giorni, e volendo se vi trovate a vostro agio tra i campi neozelandesi potete fare da lì richiesta di convertire il visto.  

27/02/2019

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

12 DIC 2019

KILL BILL 3: "FORSE SI'"

Si apre una nuova strada per il sequel

12 DIC 2019

AUTISMO E ANORESSIA, DUE NUOVI CENTRI A ROMA

Nuovi spazi al Bambino Gesù dedicati ai pazienti con malattie rare

11 DIC 2019

TORNA IN CAMPO HOLLY

Tutto pronto per il remake del celebre cartone di origini giapponesi

11 DIC 2019

A ROMA IL GLOBAL JUNIOR CHALLENGE

La competizione che premia l'uso creativo della tecnologia

10 DIC 2019

LUXURIA-ARGENTO AL BACIO A "NON E' LA D'URSO"

Tutto dal vivo dagli studi di Canale 5...

09 DIC 2019

I GIOVANI NON SANNO SCRIVERE

Ecco chi sono i responsabili...