Navigazione contenuti

Contenuti del sito

MA COSA CI DICE IL CERVELLO

Immagine dell'articolo

Martedì 13 agosto a Udine, alle ore 21.15 sul grande schermo all’aperto del Giardino “Loris Fortuna” di piazza I Maggio torna MA COSA CI DICE IL CERVELLO (foto di Claudio Iannone) graffiante commedia tutta da ridere diretta da Riccardo Milani e conprotagonista Paola Cortellesi, di nuovo insieme dopo il successo di Come un gatto in tangenziale.

Giovanna è una donna dimessa, addirittura noiosa, che si divide tra il lavoro al Ministero, gli impegni scolastici di sua figlia Martina e gli sfottò della sua esuberante mamma. Dietro questa scialba facciata, Giovanna in realtà è un agente segreto. In occasione di una rimpatriata tra vecchi compagni di liceo, tra ricordi e risate, Giovanna ascolta le storie di ognuno e realizza che tutti, proprio come lei, sono costretti a subire quotidianamente piccole e grandi angherie al limite dell’assurdo. Con tutti i mezzi a sua disposizione e grazie ai più stravaganti travestimenti, darà vita a situazioni esilaranti che serviranno a riportare ordine nella sua vita e in quella delle persone a cui vuole bene!

Secret Garden è organizzato in collaborazione con il Comune di Udine (per il cartellone di UdinEstate 2019). La biglietteria dell’arena “Loris Fortuna” sarà aperta dalle ore 20.45.

13/08/2019

Inserisci un commento

Nessun commento presente

Ultimissime

04 APR 2020

ARRIVA DISNEY PLUS LA RECENSIONE

DISNEY PLUS LA RECENSIONE

03 APR 2020

COVID 19 AGGIORNAMENTO IN TEMPO REALE AL 3 APRILE

Covid 19 aggiornamento al 3 Aprile

03 APR 2020

L'AQUILA, LA SOLIDARIETA' INIZIA DA GIOVANI

Nell'aquiliano una notizia di grande solidarietà

02 APR 2020

NOA, UN CONCERTO PER BERGAMO

Sabato in streaming l'evento su I-Jazz

01 APR 2020

IERI SERA IL CONCERTONE VIRTUALE

Si chiama "Musica che unisce" ed è il concerto da casa che alcuni cantanti italiani hanno deciso di dedicare alla lotta contro il Coronavirus

01 APR 2020

GREY'S ANATOMY: SOLIDARIETA' AI MEDICI

Le riprese della serie sono bloccate ma i protagonisti hanno voluto dare un segnale